banner per le news

14-03-2008

GESTWEB Research licenzia il brevetto Secret Call a Samsung

GESTWEB Research e Samsung Electronics hanno siglato un accordo con il quale alla multinazionale coreana viene concessa la licenza per l’utilizzo sui cellulari di una tecnologia brevettata dall’azienda bresciana e finalizzata al ritrovamento del proprio telefonino perso o rubato.

Il funzionamento è semplice. L’utente, grazie all’applicazione Phone2Me (brevetto Secret Call), è in grado di predisporre il proprio cellulare affinché riconosca la Sim inserita verificando se questa sia tra quelle abilitate all’utilizzo. In caso di smarrimento, o peggio di furto, qualora venisse inserita una Sim diversa da quelle registrate nel cellulare, il proprietario riceve un messaggio a dei numeri di telefono precedentemente definiti. Grazie a ciò il titolare è in grado di scoprire il numero di provenienza del messaggio. A questo punto è possibile avvisare il “nuovo” utente e comunque avere a disposizione un dato importante nel caso di denuncia alle autorità di polizia. In questa fase tutto avviene, ovviamente, senza che il “nuovo” utente ne sappia nulla.

L’applicazione è completamente personalizzabile dall’utente, non modificabile da utenti non autorizzati (accesso tramite codice alfanumerico) ed è rimovibile solo attraverso una procedura che può essere attivata da chi è a conoscenza del codice segreto.
Allo studio lo sviluppo di ulteriori implementazioni come ad esempio quello che prevede che, solo in una fase successiva, dopo l’invio degli Sms di allarme, la procedura si “preoccupi” di avvertire la persona che “ritrova il telefono” con un messaggio “amichevole” che compare sullo schermo del terminale.

Le potenzialità di questa tecnologia brevettata da Gestweb Research sono facilmente intuibili considerati i numeri di cellulari utilizzati in Italia dove Samsung risulta essere il secondo produttore in termini di vendite.
Secondo gli ultimi dati del Censis, nel 2007 i cellulari hanno raggiunto un indice di penetrazione complessiva pari all’86,4% della popolazione, ormai a un passo da quel 92,1% che costituisce il consumo complessivo della tv generalista. Il cellulare è considerato uno strumento d’uso praticamente quotidiano dal 76,9% degli uomini, dal 92,6% dei giovani e dall’81,4% degli utenti con il maggior livello di istruzione.

Di certo, il telefono cellulare sempre più spesso viene utilizzato come vero e proprio strumento di lavoro o come ufficio mobile e perderlo o smarrirlo diventa un problema. Le dimensioni, le funzionalità e la ricercatezza di questi oggetti ne fanno infatti una facile preda per i ladri. Per i più giovani, che come dimistrano i dati Censis sono grandi utilizzatori di cellulari, si aggiunge anche l’elemento distrazione ed il rischio di smarrimento aumenta. Gestweb Research realizzando e sviluppando l’applicazione Phone2Me che utilizza il brevetto Secret Call, ha risolto il problema di rintracciabilità del proprio telefono cellulare rendendolo, nel peggiore dei casi, non utilizzabile da estranei.

GESTWEB Research commercializerà il software per cellulari a partire dalla tarda primavera attraverso un apposito portale dal quale poter scaricare la utility.


X