banner per le news

02-12-2008

PEDOFILIA: TELEFONO ARCOBALENO, OGNI GIORNO 8 BAMBINI NUOVI SCHIAVI SUL WEB

Ogni giorno 8 nuovi bambini finiscono nel turpe mercato della pedopornografia via web. Lo denuncia oggi, Giornata Internazionale contro la Schiavitu', l'associazione Telefono Arcobaleno, ricordando che sono 35 mila i bambini censiti dal 1996 dall'organizzazione quali vittime schiave del mercato pedopornografico.

Da gennaio sono stati registrati dall'Associazione ben 39.891 siti pedopornografici.

''Questa giornata'' dichiara il presidente e fondatore di Telefono Arcobaleno, Giovanni Arena, ''dovrebbe richiamare l'attenzione su tutte le nuove forme di schiavitu' che coinvolgono i bambini. In Italia, Paese che, a novembre, risulta essere al quarto posto per consumo di pedopornografia, il mercato di bambini e' vietato, ma e' fiorentissimo, sul web chiunque puo' acquistare materiale pedopornografico incrementando lo sfruttamento e la schiavitu' di bambini invisibili''.

Dai dati di Novembre dell'Osservatorio Internazionale di Telefono Arcobaleno: Usa, Germania, Russia, Italia, Regno Unito, sono proprio i primi Paesi ''consumatori'' di pornografia minorile e l'Europa arriva ad assorbire quasi il 60% della richiesta di materiale atroce che vede schiavi bambini per lo piu' europei.

Niente di virtuale insomma nell'ennesima denuncia di Telefono Arcobaleno che arriva nella Giornata Mondiale contro la Schiavitu', con la convinzione che sia sempre piu' necessario non demonizzare internet ma utilizzarlo, come da 12 anni fa Telefono Arcobaleno, per disarticolare, grazie ad una sempre maggiore cooperazione internazionale e tecnologica con le polizie di tutto il mondo, le organizzazioni criminali che operano per privare della liberta' e della dignita' bambini che nessuno conosce.

FONTE: ASCA


X